Per anni questa donna ha sofferto per un terribile dolore ai talloni. Come ultima spiaggia è andata da un chiropratico dove è successo qualcosa di incredibile.

Loading...

I nostri piedi sono sottoposti, ogni giorno, a molto stress e, quando li costringiamo in scarpe decisamente poco comode, non facciamo che peggiorare la situazione. Si può così arrivare ad avere alcuni disturbi come, per esempio, la fascite plantare, che causa un fastidioso gonfiore sulla pianta del piede.

In genere sono gli sportivi a soffrirne, a causa della continua corsa e dei salti. I gruppi più a rischio sono rappresentati dai giocatori di pallacanestro, calcio e tennis (per non parlare dei ballerini…).

Agli atleti si uniscono anche le persone che conducono una vita sedentaria e chi è in sovrappeso. All’inizio si avverte un dolore pungente solo quando il piede è sottoposto a sforzo. Nelle settimane o nei mesi, il fastidio diventa più frequente e si avverte anche quando si è a riposo.

La vita può diventare complicata per chi ne soffre. Se quindi notate delle fitte ai talloni quando vi alzate dal letto, potrebbe trattarsi di un primo sintomo della fascite plantare.

La buona notizia è che si tratta di una condizione curabile. Ci sono diversi metodi di cura: regolare la propria attività fisica, indossare scarpe speciali, esercizi di rilassamento e cure locali.

Il dottor DeFabio, ortopedico e chiropratico, ha dichiarato di aver messo appunto un nuovo trattamento che cura questa patologia in maniera semplice e veloce. Questo metodo punta a ridurre il gonfiore in primo luogo e poi a trattare e rinforzare i muscoli dei polpacci.

Loading...

In primo luogo, il medico raccomanda di utilizzare un rullo per i massaggi. Si tratta di uno strumento semplice da reperire, che permette al paziente di fare il trattamento direttamente in casa.

Il medico, tuttavia, integra anche la “tecnica Graston”, che prevede l’utilizzo di un arnese metallico che “rimuove i tessuti morti e le aderenze, in modo da stendere il tessuti e donare più elasticità alla pelle. In questo modo il sangue scorre decisamente meglio”, ha spiegato il chiropratico, il quale si avvale anche di un unguento per permettere allo strumento metallico di scorrere meglio sull’area interessata.

I passo successivo è quello di ridurre la tensione sui tendini. In questo caso DeFabio utilizza uno speciale nastro, che si chiama “Kinesio Tape”. Viene applicato sul tallone e va quindi a raggiungere le dita dei piedi.

Si rinforza quindi con del nastro normale, per assicurare una certa pressione sulla zona.

Il nastro deve essere lasciato ad agire per 3-5 giorni. Una volta rimosso, il dolore dovrebbe essere solo un ricordo del passato!

Potete vedere il dottor DeFabio in azione in questo video (in lingua inglese):

Probabilmente se soffrite di questi problemi siete già stati da un ortopedico o da un chiropratico. Ma se non vi era ancora capitato di sentire di questo metodo, fatelo conoscere al vostro medico, per sapere se si tratta di qualcosa che potrebbe aiutarvi. Potrebbe fare la differenza e risparmiarvi ulteriori sofferenze.

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.