Cinque cose da evitare dopo aver mangiato. La quarta può essere letale!

Loading...

Mangiare è una delle più importanti attività della giornata per ognuno. Al punto che non importa quanto occupata è la nostra vita, troviamo sempre il tempo per mangiare, essendo il cibo un carburante necessario.

Quindi, senza cibo rimaniamo senza carburante, ma sappiamo anche come la scelta del cibo influenzi la nostra salute.

E’ importante quindi, andando al supermercato, scegliere cibi sani, prendendoci cura di noi stessi e prevenendo in questo modo malattie e problemi.

Loading...

Inoltre è importante sapere che, all’ora di pranzo, ci sono cose che non dovrebbe mai essere fatte. Purtroppo, la maggior parte delle persone sviluppano cattive abitudini mentre mangiano. Come conseguenza , diversi tipi di malattie appaiono insieme a strani dolori. Per questo dobbiamo evitare questo genere di abitudini nocive.

Oggi, vogliamo mostrarvi alcune di queste cattive abitudini che forse anche voi avete e che dovreste evitare. Come sappiamo, può non essere facile eliminarle di colpo, ma non si deve pensare che eliminare tutto questo sia impossibile. Mettendo buona volontà, si puo’ riuscire. Ecco quindi l’elenco delle 5 cattive abitudini che si dovrebbero evitare dopo aver mangiato.

Fumare

Non è un segreto che dopo aver mangiato, il corpo ha bisogno di digerire il cibo. Per questa attività userà molto di ossigeno. Ma se fumiamo, la nicotina si unirà all’ossigeno necessario per la digestione. Di conseguenza, si avrà più probabilità di sviluppare malattie tumorali.

Mangiare frutta

La digestione del cibo non è la stessa se uniamo la frutta. L’organismo utilizza speciali enzimi per digerire la frutta e usa le loro sostanze nutritive. Pertanto, si consiglia di mangiare frutta a stomaco vuoto per assimilarla meglio. Inoltre, lo zucchero naturale che si trova nella frutta, richiede più tempo per elaborarla.

Un altro vantaggio di mangiare frutta a stomaco vuoto è poter meglio assorbire le sostanze nutritive, fibre e zuccheri. Mangiarla al termine del pasto significa non approfittare di queste proprietà e incorrere in diversi disagi . Tra questi possiamo evidenziare il bruciore di stomaco, indigestione e eruttazione.

Dormire

Recenti ricerche affermano che dormire subito dopo aver mangiato, può creare disagio, gonfiore e altri inconvenienti. E dormire con lo stomaco pieno può causare bruciore e rilascio di succhi gastrici.

La Facoltà di Medicina dell’Università di Ioannina ha condotto uno studio in materia. I risultati hanno mostrato che coloro che ritardano il momento di andare a letto dopo aver mangiato, hanno un minor rischio di ictus per esempio. Quindi si consiglia di resistere alla tentazione di sdraiarsi e attendere almeno un’ora dopo aver mangiato.

Fare il bagno o doccia

E’ importante sapere che quando ci bagniamo, il corpo entra in azione difensiva. Quello che succede è che la temperatura corporea cambia improvvisamente. Per contribuire ad equilibrare la temperatura, il corpo cambia il flusso del sangue per raggiungere la pelle. Come risultato, abbiamo meno sangue per aiutare il corpo a digerire il cibo. Questo rallenta il processo di digestione e può lasciare il processo incompiuto.

Bere the

Questa abitudine è accettata dalla maggior parte delle persone e delle culture di tutto il mondo. Ma la verità è che ci può causare gravi danni. Uno dei principali composti del tè è l’acido tannico. Questo si unisce al ferro apportato dal cibo. Come conseguenza, risulta ostacolato il processo di digestione, ed è molto dannoso per le persone che soffrono di anemia.

Col passare del tempo molte delle abitudini che abbiamo dopo aver mangiato possono provocare seri danni. Se avete l’abitudine di fare una delle cose descritte, meglio cercare di eliminarla. Al contrario, è inevitabile subirne le conseguenze di cui sopra. Se desiderate avvisare gli amici dei rischi che corrono assumendo queste cattive abitudini,

condividete queste informazioni sui social network!

Loading...